Dizionaretto delle analisi

                                          AVVERTENZA:

Le informazioni di seguito fornite sono solo a scopo divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il consiglio del medico di fiducia o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.


ALT o GPT (Transaminasi)
E' un tipo di enzima presente in diversi organi e tessuti (fegato, muscoli, cuore, reni). Il livello presente nel sangue è utile per valutare il corretto funzionamento del fegato.
Il valore può aumentare dopo uno sforzo muscolare, a seguito di infezioni al fegato o per eccesso di alcool.

AZOTEMIA
Indica la concentrazione di urea nel sangue così da valutare la funzionalità dei reni. Si può alterare quando la dieta è eccessivamente ricca di proteine.

COLESTEROLO
Il colesterolo è un tipo di grasso in parte prodotto dall’organismo e in parte introdotto con la dieta (è presente in tutti gli alimenti di origine animale).
E' essenziale per la vita perché forma le membrane delle cellule, sintetizza alcuni ormoni indispensabili per la crescita, lo sviluppo e la riproduzione.
L'eccedenza può provocare malattie vascolari.

CREATININEMIA
E' strettamente legata allo stato di salute dei reni in quanto indica la capacità dei reni di filtrare il sangue depurandolo dalle scorie.
Aumenta nelle gravi malattie del rene.

EMOGLOBINA
Indica la capacità dei globuli rossi di trasportare l'ossigeno dai polmoni ai tessuti.
Diminuisce in presenza di anemia.

FERRITINA
Offre un'indicazione sulle riserve di ferro dell'organismo.
L'eccesso può provocare alterazioni nei tessuti (fegato, cuore) mentre la carenza può causare anemia.

GLOBULI BIANCHI (Leucociti)
Servono per la difesa dell'organismo dalle aggressioni di virus e batteri e regolano l'immunità.
Aumentano in molte malattie infettive mentre la carenza porta a infezioni.

GLOBULI ROSSI (Eritrociti o Emazie)
Trasportano l'ossigeno dai polmoni ai tessuti dell'organismo e l'anidride carbonica dai tessuti ai polmoni.
La  carenza di globuli rossi è il segnale di anemia mentre l'eccesso può indicare problemi circolatori.

GLUCOSIO
E' uno zucchero ed è la principale fonte di energia per l'organismo.
I suoi livelli nel sangue dipendono dall’equilibrio tra la quantità di zucchero introdotta con la dieta o derivante dalle riserve corporee, e la quantità che viene utilizzata dai vari tessuti (muscoli, cervello, eccetera).
In caso di scarsità si possono avere effetti soprattutto sul sistema nervoso mentre l'eccesso può essere indice di diabete.

PIASTRINE
Sono i più piccoli elementi del sangue ed hanno il compito di evitare le emorragie facilitando la coagulazione del sangue.
La carenza porta ad emorragie anche spontanee.

SIDEREMIA
Indica il valore del ferro presente nel plasma ed atto a produrre emoglobina.
Valori bassi indicano carenza di ferro (anemia).

TRIGLICERIDI
Sono dei grassi presenti nell’organismo e sono utilizzati come scorta di energia.
Derivano soprattutto dalla dieta e in piccola parte sono prodotti dall’organismo (fegato).
Un loro notevole aumento, assieme al colesterolo, costituisce fattore di rischio per le malattie cardiovascolari.

V.E.S.
Acronimo di "velocità di eritro-sedimentazione", misura la velocità di sedimentazione dei globuli rossi nel plasma.
Valori superiori alla norma indicano un probabile processo infiammatorio in atto.